Soffritto misto fatto in casa~

Salve a tutti!

Quando sono stata in Italia ho visto che in commercio si trova il soffritto misto surgelato e facile da usare.

Qui in Germania non l’ho ancora visto (andrò al centro commerciale a controllare) quindi ho pensato “perché non farlo in casa?” E con pochi ingredienti ho ottenuto un bel po’ di soffritto!

INGREDIENTI:

1 carota piccola
3 coste di sedano
1 cipollotto

PREPARAZIONE:

Pelate la carota e sbucciate la cipolla.
Tagliate la parte con le foglie dalle coste di sedano.
Tagliate le verdure in piccoli pezzetti.
Mettete il tutto in un mixer e mixate il tutto fino a sminuzzare le verdure completamente.
Mettete in un contenitore e conservate in congelatore.

image

Advertisements

[HAUL] Estratto di vaniglia~

Post della serie: l’acquisto che ti cambia la vita.

Sì perché da quando ho comprato l’estratto di vaniglia, il mio modo di fare dolci è cambiato.

Ho sempre usato l’aroma alla vaniglia e lo zucchero vanigliato, ma si sente che sono prodotti artificiali e non rendono quanto i baccelli di vaniglia o, in questo caso, come l’estratto stesso.

La ricerca dell’ estratto di vaniglia è cominciata dopo aver visto che le ricetre straniere prevedono molto spesso l’uso dell’estratto di vaniglia.
Io adoro la vaniglia (tanto da essere chiamata VANILLA MANILA) quindi volevo a tutti i costi provare questo prodotto. E l’ho cercato ovunque fino a trovarlo nel reparto dolci da Real,- (qui in Germania, in Italia non saprei).

A livello tecnico l’estratto di vanilla altro non è che un prodotto a base alcolica, derivato dalla fermentazione delle bacche di vaniglia. È possibile farlo in casa usando una certa quantità di alcohol (vodka -secca- al 35-40% di gradazione, non di più. La vodka è più indicata in quanto ha un sapore più “neutro” rispetto agli altri alcolici. C’è chi usa anche l’alcohol buongusto, ma non lo conosco molto bene a dire la verità) e di bacche di vaniglia: la proporzione ideale sarebbe 30 bacche di vaniglia per litro di liquido (ovviamente trovate negozi su ebay che vendono bacche di vaniglia a buon prezzo). Le bacche vanno tagliate a metà. Una volta riempito il vostro contenitore, ci vorranno dai tre ai sei mesi di fermentazione per ottenere l’estratto di vaniglia. Il contenitore va agitato una volta al giorno tutti i giorni nel primo periodo (mi sembra durante i primi 2-3 mesi, non ricordo di preciso) e una volta a settimana nel restante periodo di fermentazione. In QUESTO POST trovate la videoricetta (in inglese) per fare l’estratto di vaniglia in casa.

Ma torniamo al mio acquisto: non avendo voglia di aspettare tre o sei mesi per l’estratto fatto in casa, ho deciso di comprarlo. Devo dire che non è propriamente economico (un flacone da 100ml pagato circa 6€), ma c’è da considerare che non bisogna usarne molto, quindi è un acquisto che sostanzialmente è a media/lunga scadenza.

Io lo uso per qualsiasi cosa: dolci, cioccolata calda, sciroppi… (l’ho usato al posto dell’aroma di vaniglia quando ho fatto i croissants, l’ ho messo nell’impasto!) e credetemi è tutta un’altra musica!!!

Quindi posso dire che è un acquisto più che consigliato!!!

image

Half-and-half ~

In molte ricette si trova spesso half-and-half tra gli ingredienti.

Di cosa si tratta?

È un latticino composto da latte e panna in quantità uguali e contiene pochissimi grassi (10,5 – 12% di grassi).

È possibile sostituire questo prodotto nei seguenti modi:

~ 50% di latte e 50% di panna da cucina light;
~50% di latte e 50% di panna da montare normale;
~50% di latte e 50% di panna da montare light;

Ho provato a fare questo prodotto solo una volta e avendo in quel momento a disposizione solo la panna da montare normale ho usato quella. Il risultato è stato perfetto, ma ovviamente non era molto light!

Ricordatevi che le quantità di latte e panna devono essere uguali !!!!

2009_03_30-halfandhalf

Photo: Elizabeth Passarella @The Kitchn